Spiegazione di Stranded on Babel

Benvenuti sul blog ufficiale di WordUp!

Primo punto: spiegare cos’è Stranded on Babel.

Il gioco è abbastanza semplice, ma è difficile da spiegare perchè non esiste niente a cui paragonarlo. Ogni persona del nostro team ha passato più di un momento imbarazzante quando un amico o la famiglia gli ha chiesto a cosa stessimo lavorando. Quando proviamo a spiegare il gioco, l’amico/la famiglia risponde “ah, quindi il vostro gioco è tipo ______”, quindi noi replichiamo “in realtà no” e loro dicono “ah, quindi deve essere più tipo____” e rispondiamo “più o meno, credo, ma non proprio”. Questa conversazione può andare avanti ore ed ore senza giungere a nessuna conclusione.

Stranded-on-Babel-Developer-it

Ora proverò a spiegare la struttura del gioco.

  • È un gioco online con una trama e dei personaggi particolari
  • Permette a tutti gli studenti di qualsiasi livello di immergersi nella lingua e fare la pratica di cui hanno bisogno per parlare in modo fluente.
  • Nella storia, il protagonista del gioco (tu) è bloccato su un’isola che sta cadendo nell’anarchia: devi prendere il potere e risolvere i vari problemi dell’isola stringendo rapporti sociali (con altri giocatori online), commerciando in modo strategico per arricchirti e aumentare il livello di abilità.
  • Mentre in altri giochi ti viene richiesto di effettuare queste interazioni con dei click, il nostro gioco prevede che tu le faccia parlando, come faresti nella vita reale.
  • Le impostazioni di gioco si adattano a tutti i livelli di conoscenza linguistica. I principianti potranno giocare parlando con parole singole o frasi brevi. I giocatori più esperti riceveranno meno suggerimenti e potranno giocare parlando con frasi più lunghe ed improvvisate.

Questa è l’idea principale. Ti risparmierò i dettagli per adesso. Il gioco è effettivamente semplice, ma immagina come sarebbe stato se, 70 anni fa, avessi dovuto spiegare a qualcuno come funziona Super Mario Bros…per niente facile.

“è fondamentale sparare piano così il laser di Mario non sciupa la TV”.

“è fondamentale sparare piano così il laser di Mario non sciupa la TV”.

Stranded on Babel non è come gli altri giochi di lingua. Lo so perchè ho cercato personalmente giochi a cui potevamo aver rubato l’idea, ma non ne ho trovato nessuno.

La versione iniziale che lanceremo sarà completamente funzionale, completamente giocabile e decisamente degna del tuo tempo, ma non avrà nemmeno la metà delle fantastiche caratteristiche a cui abbiamo pensato. La nostra versione futura includerà nuovi mini giochi, nuove missioni, nuove trame alternative, nuovi personaggi… tutte queste funzionalità saranno implementate con l’aumentare del nostro pubblico. In questo modo, un giorno, potrai dire ai tuoi amici “stavo giocando a Stranded on Babel ben prima ci fosse il sistema di scambio degli scarti”: i tuoi amici penseranno che tu sia solo un pallosissimo hipster, tu invece ti sentirai come un leone vittorioso sopra la sua ultima preda. Vogliamo fare un gioco che non finirai mai…smetterai di giocarci solo una volta che sarai diventato fluente nella lingua o avrai trovato un lavoro vero -qualsiasi possibilità venga prima.

Spero che la spiegazione sia stata sufficiente. Non vedo l’ora di tenervi tutti aggiornati coi futuri post del blog!

-Trevor Clive, Direttore Creativo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *